Skip to main content

In partenza a Brescia la seconda edizione del corso IFTS Future4Steel

  • 11 Settembre 2023

Si chiama Future4Steel ed è il progetto finanziato dalla Regione Lombardia con le doti apprendistato art.43 e promosso da ITS Lombardia Meccatronica e Acciaierie Venete spa, Asonext spa, Duferco Travi e Profilati spa e Feralpi Group nell'ambito del settore dell'acciaio, con la collaborazione di Randstad.

Nel nostro istituto Don Bosco di Brescia si è aperta la seconda edizione del progetto. Antonio Cotelli, responsabile del personale di Feralpi Group, Fabio Compiani, di Duferco, Paolo Zilioli responsabile del personale di Asonext, Giuseppe Minnici di Acciaierie Venete, oltre a Alessandra Ideo, di Confindustria Brescia, Floriano Crotti, direttore Salesiani Don Bosco Brescia, e Stefania Lovati, Regional Director Randstad, si sono confrontati con i ragazzi sui temi delle competenze, della figura del manutentore del futuro e dei percorsi come gli IFTS.

Per i 23 ragazzi, che hanno iniziato  il percorso, è stata anche l'occasione di ascoltare quattro apprendisti che hanno partecipato alla prima edizione del percorso in alta formazione IFTS e che sono stati assunti in apprendistato di 1° livello dalle aziende partner. Nella prima edizione 20 giovani talenti sono stati formati e poi inquadrati come manutentori nel settore siderurgico all'interno delle quattro aziende del territorio.

Il percorso IFTS è finalizzato al conseguimento della qualifica professionale di esperto in «tecniche di installazione e manutenzione di impianti civili e industriali». Il percorso formativo prevede 800 ore totali, di cui 400 in aula e 400 di pratica nelle aziende, a cui si aggiungono ulteriori ore di lavoro, come previsto dal contratto in apprendistato di I livello.

I principali argomenti oggetto del corso sono organizzazione aziendale, matematica applicata, inglese tecnico, elettronica di base, pneumatica, oleodinamica, PLC reti informatiche industriali, robotica, metrologia, disegno, tecnologia meccanica, montaggio e manutenzione elettrica e meccanica, distribuzione elettrica, schemi e motori elettrici, quadri di distribuzione e ricerca guasti.

«È sempre più difficile trovare lavoratori formati per andare incontro ai bisogni specifici delle imprese. Con questo progetto andiamo a formare dei ragazzi, desiderosi di imparare, in vista di una futura assunzione, alla fine del corso, nelle imprese partner del progetto – ha sottolineato Stefania Lovati, Regional Director Randstad -. Un importante esempio di collaborazione tra istituzioni, aziende e stakeholders, con un approccio dalla forte valenza sociale a livello territoriale».

Una sinergia utile anche per dare un contributo alla soluzione del problema che, troppo spesso, pure nel Bresciano, vede notevoli distanze tra la domanda e l'offerta di occupazione, con tutto ciò che ne consegue per il sistema produttivo e per chi è in cerca di un impiego. (Fonte BresciaOggi)