Chi siamo
 
...................................................................
...................................................................
...................................................................
...................................................................
 
Sito ufficiale CnosFAP
......................................................



 
 
Federazione CNOS-FAP
......................................................
 
 

Chi siamo

I Salesiani di Don Bosco, su invito del Cardinale I. Schuster, Arcivescovo di Milano, iniziano la loro attività nel quartiere "Rondinella" - al confine tra Sesto S. Giovanni e Cinisello Balsamo - nel 1948.
Tutta l′Opera salesiana di Sesto viene riconosciuta giuridicamente con "Ente concordatario" denominato "OPERE SOCIALI DON BOSCO" con DPR del 10 giugno 1950.
Nel 1955 i Salesiani subentrano alle quattro maggiori Società industriali sestesi di allora - Acciaierie e Ferriere Lombarde Falck, Finanziaria Breda, Ercole Marelli e C., Fabbrica Italiana Magneti Marelli - nella gestione delle "Scuole Industriali Sestesi" sorte a favore degli studenti-lavoratori, le riorganizzano e le rilanciano dando loro una nuova sede sull′attuale v.le Matteotti.
Vi funzionano allora:

  • la scuola di Avviamento Industriale "E. Marelli", triennale, diurna, legalmente riconosciuta, che verrà gradualmente sostituita dalla Scuola Media Unica a partire dall′anno scolastico 1963/64;
  • l′Istituto Tecnico Industriale "E. Breda", sessennale, serale, per periti meccanici, elettrotecnici, legalmente riconosciuto.
    L′inaugurazione ufficiale della nuova sede delle "Scuole Industriali", che nel frattempo vengono denominate "Salesiane", da parte di S. Ecc.za Mons. G.B. Montini, Arcivescovo di Milano, avviene il 28 marzo 1958.

Nell′agosto dello stesso anno il Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale autorizza il funzionamento del "Centro di Addestramento Professionale E. Falck" che inizia subito la sua attività con corsi diurni e serali per aggiustatori meccanici, operatori macchine utensili, saldatori, elettromeccanici, installatori elettrici.


Nel 1962 iniziano i lavori per la costruzione della nuova ala per laboratori e officine. Durante l′anno scolastico 1972-73 il palazzo dell′elettronica viene prolungato e praticamente raddoppiato. L′anno seguente viene prolungato anche il laboratorio di meccanica per la creazione del laboratorio tecnologico e del reparto saldatura.
Nel 1978-79 il Centro di Addestramento Professionale, dipendente dal Ministero del Lavoro, si trasforma in Centro di Formazione Professionale (CFP) convenzionato con la Regione Lombardia. Il Centro prende subito grande sviluppo. 
Le strutture scolastiche negli anni 1995 e 1996 si dotano di 15 nuove aule, di un′aula di educazione tecnica e di una seconda palestra, mentre tutte le altre strutture vengono rinnovate per adeguarsi alle nuove normative sulla sicurezza, per aprirsi a nuovi programmi e per accogliere nuove tecnologie.
Nel 2004-05 prende avvio l’Istruzione e Formazione Professionale, nuovo curricolo previsto dalla riforma della Scuola Media Superiore.
Il plesso attuale delle Opere Sociali Don Bosco comprende:

  • la SCUOLA SECONDARIA DI I° GRADO "E. MARELLI", paritaria;
  • l′ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE "E. BREDA", paritario;
  • il LICEO SCIENTIFICO, il LICEO DELLE SCIENZE UMANE, il LICEO DELLE SCIENZE APPLICATE, paritari;
  • il CENTRO DI FORMAZIONE PROFESSIONALE "E. FALCK", convenzionato con la Regione Lombardia, con corsi in Diritto Dovere di Istruzione e Formazione (DDIF) per percorsi di Istruzione e Formazione Professionale (IFP) in area meccanica ed elettrica. 
    Il Centro di Formazione Professionale propone anche corsi di Formazione Permanente, Continua e di Specializzazione. Da alcuni anni il CFP è anche sede di corsi IFTS (Istruzione e Formazione Tecnica Superiore) post-diploma. Da settembre 2009 si è avviato il nuovo percorso triennale relativo al settore Moto.

Il Centro è certificato con Sistema Qualità dal 2003 e si è dotato, dal 2008, di un modello organizzativo e di gestione e del relativo codice etico.

......................................................................................................................................................................
Link Case Salesiane
....................................................................
......................................................................
......................................................................
......................................................................
......................................................................
......................................................................

......................................................

 
 
......................................................

 
 
......................................................